|

azienda

politica in materia di schiavitù e traffico di esseri umani

Introduzione
La presente Dichiarazione contro la schiavitù e il traffico di esseri umani è resa ai sensi della Sezione 54 del Modern Slavery Act (Legge sulla schiavitù moderna) del 2015 e costituisce la dichiarazione contro la schiavitù e il traffico di esseri umani di BioHorizons UK ("BioHorizons UK") per l'anno finanziario chiusosi il 31 dicembre 2016. La presente Dichiarazione illustra le misure che BioHorizons UK adotta per comprendere e affrontare qualsiasi rischio di schiavitù e traffico di esseri umani legato alla sua attività.

La struttura della nostra organizzazione
BioHorizons UK, con sede a Bracknell/Berkshire, è una società controllata di Henry Schein Inc., una società FORTUNE 500® e membro degli Indici S&P 500® e NASDAQ 100®. BioHorizons UK gestisce la propria attività a proprio nome. Vanta un sistema ben sviluppato di autorità, controlli e normative interni.

La nostra catena di approvvigionamento
BioHorizons UK conta più di 300 fornitori attivi di prodotti e componenti sanitari a livello globale.

Le nostre politiche
Il gruppo globale Henry Schein, inclusa BioHorizons UK, si impegna al mantenimento dei più alti standard etici. Il principio fondamentale dei nostri Standard aziendali a livello mondiale è quello di "aderire ai requisiti legali e normativi che disciplinano tutti gli aspetti della nostra attività, compreso l'approvvigionamento, la vendita e la distribuzione dei nostri prodotti". Ciò si applica alla nostra organizzazione, nonché a terzi con cui lavoriamo e collaboriamo.

Le nostre pratiche operative e le politiche in materia di Risorse Umane impegnano BioHorizons UK a offrire un luogo di lavoro che sia privo di discriminazioni, intimidazioni, ostilità e violenza.

Nel 2016 il gruppo globale Henry Schein, inclusa BioHorizons UK, ha adottato un Codice di condotta del fornitore (il Codice) che verrà integrato nel nostro sistema di qualità. Il Codice definisce le nostre aspettative dai fornitori in relazione ai diritti umani. Esso afferma espressamente che i fornitori devono offrire un ambiente in cui le decisioni in materia di impiego si basino sulla libera scelta e non comportino il lavoro forzato o penitenziario, punizioni fisiche o minacce di violenza o altre forme di abuso fisico, sessuale, psicologico o verbale come metodo di disciplina o controllo. Il codice vieta il lavoro minorile e richiede l'adesione al limite minimo di età lavorativa, come definito dalle leggi in vigore.

Ulteriori misure
Sebbene non vediamo alcun rischio di lavoro forzato o lavoro minorile all'interno della nostra organizzazione, stiamo rivedendo il linguaggio nelle nostre politiche di RU al fine di rafforzare il nostro messaggio di tolleranza zero su tali temi. Puntiamo inoltre ad accrescere ulteriormente la consapevolezza dei membri del nostro team interagendo con i partner commerciali di Henry Schein a livello globale.

Attualmente non siamo a conoscenza di un eventuale lavoro forzato o lavoro minorile all'interno della nostra catena di fornitura, ma stiamo adottando misure per identificare, comprendere meglio e affrontare eventuali rischi.

Per i fornitori esistenti, BioHorizons UK ha avviato un processo per identificare le potenziali aree di rischio. Tale processo è stato avviato aggiungendo un questionario al nostro set standard di documenti richiesti dai nostri fornitori, al fine di creare trasparenza su questo tema e determinare il livello di responsabilità sociale e conformità all'interno della nostra catena di fornitura.

Per i nuovi fornitori, i requisiti del Codice saranno integrati nel pacchetto iniziale di due diligence del fornitore. I fornitori dovranno confermare per iscritto la loro adesione ai principi enunciati nel Codice.

Prossimi passi
Alla luce del Modern Slavery Act, valuteremo la nostra interazione con i fornitori ed esamineremo le risposte dei fornitori ai nostri questionari per continuare a identificare eventuali aree di rischio e preoccupazione. Nel caso in cui fosse identificato un rischio reale o potenziale, intendiamo avviare controlli dei fornitori e cercheremo di entrare in contatto con gli eventuali fornitori interessati per affrontare ed eliminare eventuali problemi critici.